AUGUSTA (SIRACUSA) – Bambina molestata da tre ragazzi minorenni. È un caso agghiacciante quello che ha visto come vittima una bimba di appena 11 anni, che sabato sera passeggiava insieme a dei coetanei per le vie di Augusta, in provincia di Siracusa. 

A un certo punto la piccola è stata avvicinata da tre bulli, due di 14 e uno di 15 anni, che hanno allontanato gli amici minacciandoli con un coltello. Poi, probabilmente ubriachi, hanno iniziato a offenderla con epiteti irripetibili. 

Ma il peggio doveva ancora arrivare, perché i giovani malfattori l'hanno spinta contro un muro e l'hanno accerchiata iniziando a toccarla nelle parti intime senza che lei, inerme, potesse fare nulla. 
La ragazzina, quindi, ha coraggiosamente tentato di allontanarsi attraversando più volte la strada e cercando di attirare l'attenzione dei passanti.

Fortunatamente, a un certo punto la baby-banda si è allontanata. La vittima ha subito informato la famiglia, che ha fatto scattare la denuncia ai carabinieri. Le indagini hanno consentito agli investigatori di individuare i tre bulli e di rintracciarli presso le rispettive abitazioni. Tutti e tre sono stati denunciati per violenza sessuale di gruppo e minaccia.