Autovelox nascosti a Palermo. È quanto sostiene un lettore del portale PalermoToday, al quale ha inviato una sorta di denuncia con tanto di foto per certi versi inequivocabili. Secondo l'utente, tale Luigi Ranieri, (presunto) commissario di polizia con 42 anni di servizio, i vigili urbani "nascondono apparecchiatura e mezzi beccando chiunque passi da 56km/h in su. E non solo. Violano uno dei due principi sacrosanti delle installazioni autovelox. Non il "preventivamente segnalati" ma il "ben visibili" sancito anche dal Ministro Maroni con apposita direttiva. Io da qualche mese protesto e faccio esposti a Prefetto, Questore e Sindaco ma sembra che a questi signori non gliene freghi niente".

Una notizia – sarebbe meglio parlare di denuncia appunto – che se confermata farebbe imbestialire tutti i cittadini di Palermo. Che in tempi di ristrettezze economiche come questi fanno fatica a mettere insieme il necessario per vivere dignitosamente.


Fonte: PalermoToday