SANT'AGATA DI MILITELLO – La vicenda che ha coinvolto le maestre di una scuola dei Nebrodi ha creato grande clamore in tutta in Italia. In seguito alla diffusione delle prime notizie, sono arrivati alcuni aggiornamenti, riportati dal Giornale di Sicilia. Il legale delle maestre avrebbe affermato che non ci saebbe nessuna prova contro di loro.

Le attenzioni degli inquirenti sono rivolte a una maestra di 57 anni (sospesa per un anno), residente a Santa Stefano Camastra, che picchia alcuni bimbi. Agli atti vi sono quattro casi documentati, anche se si parla di un ulteriore episodio in cui sarebbe coinvolta anche una delle altre due insegnanti, sospese per sei mesi nell'ambito della stessa indagine. Per queste ultime,i il provvedimento è motivato dal silenzio che avrebbero mantenuto su quanto accadeva in classe, con bimbi di 6, 7 e 8 anni. Una quarta persona, un'assistente scolastica, è indagata per aver taciuto.