Ciclista ucciso da un'auto mentre stava percorrendo al buio la statale 114. Come riportano diversi organi di stampa, a cominciare dal "Giornale di Sicilia", a perdere la vita la scorsa notte nel drammatico incidente il 35enne Rosario Furnari, operaio di Calatabiano, celibe ma padre di una bambina.

Erano circa le 23 quando la vittima, che pare non indossasse giubbotto o altro materiale catarifrangente, viaggiava lungo la statale. Poco prima di giungere a Pasteria, frazione di Calatabiano, l'uomo è stato preso in pieno da una Pegeout 206. Il ciclista, sbalzato prima contro il parabrezza della vettura, è finito oltre il guardrail. Nonostante i tempestivi soccorsi richiesti dal conducente dell’automobile, un giovane di Fiumefreddo di Sicilia fermatosi per prestare soccorso, per Furnari non c’è stato nulla da fare. Sarebbe deceduto sul colpo.

Sul posto sono giunti i carabinieri per compiere i rilievi. Diverse le tracce di sangue rinvenute sul guardrail. Solo intorno all’1 il corpo è stato recuperato. Ci sono volute ore anche per dare un nome alla vittima, priva di documenti d’identità. Solo grazie alla sim del cellulare è stato possibile farlo. La Procura di Catania ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, disponendo il sequestro dell’automobile e della bicicletta.

(La foto è di repertorio)