Avevano il sospetto che i loro ex coniugi avessero una relazione sentimentale e così, nottetempo, fratello e sorella hanno organizzato un vero e proprio raid punitivo. Soltanto l'intervento dei carabinieri ha scongiurato il peggio: i due, armati di spranghe e bastoni, si sarebbero avventati contro i rispettivi ex, colpevoli secondo loro di vivere una relazione sentimentale clandestina.

Fratello e sorella sono stati arrestati per atti persecutori: non sarebbe stata la prima volta in cui si sarebbero recati dagli ex compagni poiché non accettavano la fine delle loro relazioni.

Gli aggressori, resisi conto dell’arrivo dei carabinieri, avrebbero nascosto le spranghe all’interno dell’autovettura con la quale ero giunti nell’abitazione dei malcapitati. Accompagnati in caserma fratello e sorella sono stati dichiarati in arresto.