Non soltanto formiche, ma anche mosche, zanzare, vespe, scarafaggi e ragni: tenere lontani gli insetti con rimedi naturali è possibile. È una buona regola generale, ad esempio, evitare il cibo scoperto, soprattutto quando è particolarmente profumato o se si tratta di sostanze zuccherine perché attirano soprattutto mosche e formiche. Lo stesso vale per le briciole e per gli avanzi di cibo che restano attaccati ai piatti che lasciamo nel lavandino. Teniamo sempre tutto pulito tenendo ben chiusi barattoli di miele e marmellata. Ma vediamo nello specifico, insetto per insetto, cosa è più indicato fare.

Mosche
Il primo metodo, e il meno invasivo, è quello di spegnere eventuali luci accese e socchiudere le serrande lasciando un po' di luce esterna così che la mosca, attratta dalla luce, esca fuori. Quando però le mosche sono più di una allora bisogna ricorrere ad altri rimedi, anche per evitare che entrino in casa. Potete creare una miscela con pepe nero, zucchero e acqua da spalmare su una striscia di carta che metterete sul davanzale della finestra; in alternativa, è il caso di lasciare sui davanzali o sparse per casa fette di limone con chiodi di garofano. Le mosche non sopportano gli odori forti quindi eviteranno di avvicinarsi.

Zanzare
Le zanzare sono le più subdole perché durante il giorno, anche se sono in casa, si nascondono dietro mobili o altri oggetti e restano lì fino a quando fa buio. Per le zanzare è bene innanzitutto prendere delle precauzioni: la sera non tenere le luci accese e le porte aperte se non abbiamo una zanzariera, nei balconi piantiamo menta, gerani o lavanda, piante che le tengono lontane a causa del loro odore. Evitiamo l'acqua stagnante nei sottovasi e anche ristagni di acqua piovana. Un metodo naturale efficace è quello di utilizzare il succo d'aglio miscelato con acqua da spruzzare sia su un tessuto da mettere sui davanzali ma è efficace anche sulla pelle. Un altro rimedio naturale è costituito da aceto e limone: in un contenitore mettete l'aceto e qualche fetta di limone. 

Vespe
Ci sono delle piante che non le fanno avvicinare: citronella, alloro, basilico, gerani. Un rimedio naturale è quello di utilizzare i fondi del caffè da mettere su una superficie ignifuga: un barattolo di vetro o della carta alluminio ripiegata bene. Una volta messa la polvere del caffè bruciatela con un accendino: il fumo che sprigionerà terrà lontane le vespe. La sua efficacia dura diverse ore anche quando il fumo sarà spento.

Scarafaggi
La prima cosa da fare è tenere ben sigillato il cibo ed evitare briciole o residui in cucina e nelle altre stanze. Teniamo la casa ben pulita e laviamo il pavimento e le piastrelle con acqua e aceto, che sarà un primo repellente per tenere lontani gli scarafaggi. Potete poi preparare delle miscele che li terranno lontani: tra quelle più efficaci c'è aglio, limone e chiodi di garofano da miscelare insieme e unire a un po' d'acqua spruzzando la miscela nei posti dove potrebbero nascondersi. Anche l'alloro tiene lontani gli scarafaggi: mettete una piantina in balcone o sminuzzate le foglie e spargetele vicino a porte e finestre. Anche l'erba gatta è un repellente naturale per gli scarafaggi, da collocare sempre su davanzali o vicino la porta oppure potete preparare un infuso da spruzzare.

Ragni
Teniamo ben pulita casa e sigilliamo eventuali buchi o fessure dalle quali potrebbero entrare. La sera evitate di tenere accese le luci esterne che li attirano. Quando però sono ormai in casa possiamo adottare dei rimedi casalinghi per allontanarli. Tra questi c'è un rimedio della nonna che consiste nello spargere nelle zone della casa dove abbiamo notato i ragni delle castagne. Inoltre potete preparare una miscela con olio essenziale di menta piperita e acqua da spruzzare anche in corrispondenza delle zone dove abbiamo trovato le ragnatele. Oppure possiamo direttamente mettere le gocce di olio essenziale sull'ovatta e lasciarla vicino a fessure o buchi dai quali potrebbero spuntare i ragni. Altro rimedio casalingo e naturale sempre efficace è l'aceto.