IL 27 LUGLIO, ALLE ORE 21.00, IN PIAZZA MUNICIPIO, A POZZALLO, LA SERATA DI PREMIAZIONE, DEDICATA ALLA MEMORIA DELL’ASSESSORE SEBASTIANO TUSA, PREMATURAMENTE SCOMPARSO.

 

POZZALLO (RG) – Resi noti i nomi dei vincitori della 19^ edizione del premio internazionale Trofeo del Mare dedicato alle eccellenze del mare. Si tratta di Claire Aggius di Malta, Jeff Onorato di La Maddalena, Sebastiano Burgaretta di Portopalo, Enza Di Raimondo di Capo d’Orlando e Francesco Belvisi di Palermo, per il premio Uomini e storie; Nave Italia Fondazione Tender To di Genova, organismo della Marina Militare Italiana, Una vela senza esclusi di Lega navale italiana e Redazione Mediterraneo di Rai 3 per la categoria Award, dedicata alle associazioni o fondazioni; e Anna Maria Virzino di Casalbordino; Piero Cannizzaro di Roma e Andrea Foschini di Faenza a cui va una menzione speciale.

Il comitato scientifico si è espresso dopo avere valutato attentamente tutte le sedici candidature finaliste di questa 19^ edizione che celebra la cultura del mare e i suoi rappresentanti, la cui serata di premiazione si svolgerà il 27 luglio a Pozzallo, terra di frontiera e di accoglienza per eccellenza. Sarà un’edizione ancora più emozionante, in quanto dedicata alla memoria dell’assessore Sebastiano Tusa, scomparso qualche mese fa nel disastro aereo in Etiopia. Tusa, assessore regionale ai beni culturali, archeologo di fama mondiale, primo sovrintendente del mare della Regione Siciliana era presidente della giuria del Trofeo del Mare fino alla sua prematura scomparsa.  

Novità di quest’anno dunque la divisione in tre categorie: “Uomini e storie”, dedicata alle persone fisiche; Award per soggetti giuridici non persone fisiche come le associazioni o le fondazioni; e le menzioni speciali.

Storie di grande passione, impegno, aiuto dell’altro, storie di uomini e donne che singolarmente o all’interno di organizzazioni vivono quotidianamente il mare, diventando sostenitori, promotori e difensori di una cultura volta all’ospitalità e all’incontro. 

Sabato 27 luglio, alle ore 21.00, in Piazza Municipio, la consegna del premio, che come di consueto consisterà in un’opera d’arte realizzata ogni anno da un artista di rilievo nazionale appositamente per il Trofeo. Per l’edizione 2019 è il maestro Franco Cilia a firmare l’Opera simbolo, un emozionante dipinto dal titolo “Sulle sponde del Mediterraneo”, come recita lo stesso claim del premio. Sarà una serata di grande valore grazie all’impeccabile impegno di tutto il team organizzativo, con in testa Lucia Trombatore, direttrice artistica del Premio, la Lega Navale Italiana e il sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna e tutta la sua giunta. 

La giuria del premio per questa edizione è presieduta dal prof. Franco Andaloro, direttore del Centro interdipartimentale siciliano della Stazione Zoologica di Napoli Anton Dohrn, ed è composta da Paolo Capezzone, docente di Storia e Filosofia; Riccardo Cingillo, documentarista subacqueo; Alessandra De Caro, dirigente Soprintendenza del Mare Regione Siciliana; Andrea Fazioli, responsabile comunicazione Lega Navale Italiana; Domenico Pedriglieri, fondatore