I danni delle bevande gassate sono più o meno conosciuti. Ma approndendo la questione, ne vengono a galla altri meno noti. Lo zucchero presente in grandi quantità provoca l'aumento di peso, l'abbassamento del livello di potassio nel sangue può portare problemi cardiovascolari, mentre il gonfiore addominale fa capolino a causa dell'anidride carbonica. Vediamo insieme nel dettaglio quali sono i danni delle bevande gassate:

1. Accumulo di grasso intorno agli organi vitali
Uno dei maggiori pericoli è quello di far accumulare grasso intorno a fegato, reni, stomaco e intestino. Ciò aumenta notevolmente il rischio di contrarre diabete di tipo 2 e malattie infiammatorie. Il grasso epatico può provocare malattie epatiche anche in chi non beve alcolici. Il segno più evidente di questo grasso viscerale è la pancia: se si nota un notevole aumento di volume sull'addome è bene ridurre subito il consumo di bibite gassate e di zuccheri in genere.

2. Invecchiamento precoce
Dei ricercatori americani hanno dimostrato che chi beve due lattine di bibite frizzanti e zuccherate al giorno invecchia più velocemente di chi invece non le consuma. Gli effetti si vedrebbero sul corpo ma anche sulla pelle. Queste bibite contengono acido fosforico che conferisce loro quel particolare sapore ma che compromette l'assorbimento di calcio da parte dell'organismo e può causare problemi renali, diminuzione della densità ossea, osteoporosi e perdita muscolare.

3. Fanno ingrassare
Bere bibite gassate, soprattutto a pranzo, porta a un aumento di peso notevole. Non fanno eccezione le bevande "light". Una lattina di cola contiene circa 39 gr di zucchero che corrisponde a circa 10 zollette. Una quantità davvero notevole da evitare assolutamente se non vogliamo mettere su peso.

4. Calcoli renali
Bere bevande gassate al giorno aumenta del 23% la possibilità che si formino calcoli renali. È quanto rivela uno studio del nefrologo Pietro Manuel Ferraro dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. Ridurle è quindi importante soprattutto per chi soffre di problemi di calcoli renali ma è importante anche per la prevenzione.

5. I coloranti possono essere cancerogeni
I colorante che dà alle bibite gassate quel particolare colore contiene due agenti contaminanti: 2-metilimidazolo e 4-metilimidazolo, che provocano il cancro negli animali. Questi coloranti, che servono solo a dar colore a queste bibite, solo potenzialmente pericolosissime.

6. Danneggiano i denti
L'acido fosforico, oltre a essere dannoso per le ossa, lo è anche per i denti: può provocare carie e disturbi gengivali fino alla caduta dei denti.

7. Favoriscono la gastrite
Soprattutto in chi già ne soffre, il consumo di bibite gassate, specialmente quelle che contengono caffeina, possono acutizzare il problema. È bene quindi eliminarle se si soffre di questo disturbo perché fanno aumentare la produzione di acido gastrico, responsabile del problema.

8. Possono provocare obesità e dipendenza nei bambini
Come detto, una lattina di cola contiene circa 39 grammi di zucchero: troppi. Il consumo di zuccheri è una delle prime cause di obesità tra i bambini. Inoltre, le bibite gassate possono provocare dipendenza, aumentando la voglia di ingerire altri zuccheri, creando così un circolo vizioso. Inoltre contengono caffeina, un eccitante potente soprattutto per i bambini, che potrebbe aumentarne l'aggressività.