Delfini, balene, tonni e tartarughe in aumento nelle Isole Eolie. Come un regalo della natura aggiuntivo; come se non bastasse la ballezza dell'aripelago in questione.

Il 2015 è l'anno dei traguardi quindi; in forte aumento è la presenza di mammiferi nelle Eolie. Non solo mare, clima e cibo! Dal 2015 è possibile avvistare più frequentemente delfini, balene e tartarughe. Uno spettacolo aggiuntivo nell’azzurro mare eoliano presente soprattutto nella zona di mare tra Panarea e Stromboli.

I dati relativi al 2015, rispetto all’anno precedente, sono significativi: il 15 per cento in più di avvistamenti rispetto agli anni passati. In particolare, sono stati avvistati 2.000 esemplari di Stenella (una specie di delfino) ed una sessantina i capodogli (della famiglia delle balene).

Ma non è finita qui: non potevano mancare all'appello 180 tartarughe caretta-caretta come anche l'avvistamento di svariati tonni, ancora non quantificati. 

I dati sono stati diffusi dal «Delphis Aeolian Dolphin Center».