Daniele Stival, padre del piccolo Loris, il bimbo ucciso lo scorso 29 novembre a Santa Croce Camerina, ha scritto una lettera aperta in ricordo del figlio, che oggi avrebbe compiuto 9 anni. Per l'omicidio, al momento, è detenuta la madre, Veronica Panarello, che continua a proclamarsi innocente. 

Delitto Loris, le parole del papà Daniele Stival

Ecco cosa ha scritto Daniele Stival, affidando le sue parole all'Ansa: 

Nel giorno del suo compleanno voglio ricordare mio figlio così come è sempre stato: contento con tutti i suoi compagnetti e felice con il suo adorato fratellino piccolo. Loris, vi volevate tanto bene, e come fratello maggiore ti sei sempre preso cura di lui. Adesso sei un angioletto speciale volato in cielo. Ti sentiamo vicino ed è per questo che il tuo nome è sempre presente tra di noi. Ci sono sere che guardo il cielo con il tuo fratellino che mi dice: "Guarda papà quante stelle". Tra quelle la più luminosa sei tu, che ci guidi in questo cammino e dai a tutti noi la forza di andare avanti. Sei e resterai sempre presente nei nostri cuori. Auguri per il tuo compleanno.
Il tuo papà.