Bufera su Dolce&Gabbana, che ha cancellato la sfilata-evento in programma questa sera a Shanghai. Stefano Dolce e Domenico Gabbana sono finiti al centro di aspre polemiche da parte degli utenti cinesi, che li hanno accusati di razzismo e sessismo.

La vicenda ha avuto, soltanto ieri, oltre 120 milioni di “letture” su Weibo, il Twitter locale. Uno screenshot ha riportato alcuni commenti attribuiti a Stefano Gabbana (che ha denunciato di essere vittima degli hacker), secondo cui la Cina sarebbe stata una “mafia maleodorante, sporca e ignorante”.

Weibo ha rilasciato tre video dedicati all’evento, che hanno scatenato le polemiche. Nella campagna social una giovane donna mangia alcuni piatti tipici della cucina italiana, tra i quali c’è anche un cannolo siciliano, con le tradizionali bacchette.

Una voce maschile, fuori campo, le dà consigli. La modella è ritenuta un classico stereotipo, mentre tra le frasi dello spot incriminate c’è quella pronunciata a un certo punto: «È troppo grande per te?», le chiede l’uomo mentre mangia il cannolo.

La casa di moda spiegato di essere vittima di attacchi hacker. «Il nostro account Instagram è stato hackerato. E anche l’account di Stefano Gabbana. Il nostro ufficio legale sta indagando con urgenza. Siamo molto dispiaciuti per qualsiasi sofferenza causata da questi post non autorizzati. Non abbiamo altro che rispetto per la Cina e per il popolo cinese», si legge sull’account Weibo di D&G, in un messaggio comparso anche in lingua cinese. Infine, l’annuncio che «The Great Show» è stato rinviato.

Bufera su Dolce&Gabbana: il VIDEO

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Dolce & Gabbana (@dolcegabbana) in data: