A distanza di 10 anni ha sposato la donna che di fatto lo ha salvato dal suicidio. Lo sposo, all'epoca un 17enne isolato da compagni e amici, era scivolato nella depressione. "Scrissi un biglietto d'addio e mi recai nel posto dove avrei dovuto farlo. Tra i 5 e i 10 secondi prima che accadesse, il mio telefono ha squillato", ha raccontato a "People", "T". Il numero era sconosciuto, ma dall'altra parte c'era Blake, una ragazza conosciuta in un campo scuola con la quale si era instaurato una bel rapporto, mai coltivato.

Per la prima volta si sentirono al telefono, conversando del più e del meno. A Kevin tanto bastò per farlo ritornare in sé. A quella telefonata ne seguirono tante altre. Nel frattempo Kevin e Blake ebbero relazioni con altri partner, gelosi di quella particolare amicizia. Infine, quando entrambi si ritrovarono single, capirono che dall'altro volevano qualcosa in più. Lo scorso anno Kevin ha fatto la proposta a Blake.

Lei però ricorda una versione diversa della storia: fu lui a chiamarla quel giorno di 10 anni prima. Entrambi sostengono di non avere ai tempi il numero dell'altra e si sono convinti che qualcosa, una forza esterna, abbia deciso di collegarli. "Parlate con qualcuno. Le emozioni espresse ad alta voce risultano diverse che riversate su un foglio di carta, inviate tramite messaggio o tenute per sé. Date agli altri la possibilità di prendersi cura di voi. Potrebbe salvarvi la vita", dice il ragazzo.