PALERMO – Rapina supermercati pur essendo in regime di arresti domiciliari. Dunque il 33enne Michele Ammirata, già noto alle forze dell'ordine per episodi simili, dovrà rispondere di rapina ed evasione dagli arresti domiciliari. Questa volta il malvivente, come riporta tra gli altri BlogSicilia, ha preso d'assalto il supermercato "Carrefour" di via Tommaso Aversa alla Zisa, minacciando e strattonando i dipendenti prima di scappare col bottino.

L'uomo si è coperto il viso con una sciarpa ed è entrato in azione, riuscendo a impossessarsi del registratore di cassa che conteneva 200 euro. Gli agenti arrivati sul luogo del colpo hanno subito fatto partire le ricerche, conclusesi in via Felice Bisazza: una volta fermato ha negato le sue reali generalità e ha fornito nome e cognome falsi.

Riconosciuto dalle vittime e accertata la sua identità dalla polizia, Michele Ammirata è stato nuovamente arrestato. Il bottino, nascosto all'interno degli slip e dei calzini, è stato recuperato e restituito.