Condannato all'ergastolo Giuseppe Raeli: la corte lo ha riconosciuto colpevole di 6 omicidi e 2 tentati omicidi attribuiti al mostro di Cassibile. L'imputato, dell'età di 73 anni, si è da sempre dichiarato innocente ed era assente alla lettura del dispositivo fatto dal presidente della Corte d'assise di Siracusa. Raeli è stato condannato anche all'isolamento diurno per i primi 2 anni di reclusione e dovrà risarcire le parti civili.

Secondo l'accusa, tutte le vittime avevano avuto con Raeli contrasti per interessi di natura economica: di fatto il fucile calibro 12 con il quale il mostro di Cassibile firmava i suoi delitti non è mai stato trovato. Nello specifico, l'uomo è stato riconosciuto colpevole di una serie di omicidi, avvenuti tra il 1998 ed il 2009, mentre è stato assolto per non aver commesso il fatto per 5 tentati omicidi e altri 3 omicidi.