Era uscito per una battuta di pesca, ma non ha più fatto ritorno a casa. Tragedia nel mare di Termini Imerese, dove il sub 46enne Nicola Ferrante, di Palermo, ha perso la vita. Il cadavere è stato recuperato in zona Ginestra dagli uomini della Capitaneria di Porto.

Sul posto sono intervenuti anche i sanitari del 118 e i carabinieri: secondo un primo esame autoptico, Ferrante avrebbe avuto un arresto cardiocircolatorio e il cuore si sarebbe fermato proprio mentre era in mare. Lo scorso 31 maggio un altro sub ha perso la vita nello stesso tratto di mare: i sommozzatori hanno recuperato il corpo di Ivan Bova, 37 anni.