Sì alla riserva, no alle esercitazioni militari. MareAmico Agrigento torna ad accendere i riflettori su un tema del quale si discute ormai da anni, una problematica che ancora non ha trovato soluzione. Sono ripartite le esercitazioni militari a Drasy, presso il poligono di tiro, ed è stata inviata una lettera aperta al presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, per ricordargli delle promesse fatte e degli impegni presi in relazione all'individuazione di un terreno alternativo.

«Oggi – scrive Mareamico su Facebook – per l'ennesimo anno consecutivo, iniziano le esercitazioni militari presso il poligono di tiro di Drasy, a pochi metri da Punta Bianca. Purtroppo sono passati inutilmente 20 anni da quando abbiamo presentato la richiesta per l'istituzione di una riserva naturale per quei luoghi».

Ecco cosa ha scritto Mareamico al presidente Rosario Crocetta:

L’ 11 ottobre 2016 iniziano per l’ennesimo anno consecutivo le esercitazioni militari presso il poligono di tiro di Drasy, ad Agrigento. E questo, nonostante il Ministero della Difesa abbia dato indicazioni alla Regione Sicilia di trovare un sito alternativo e diverso, al fine di permettere la tutela della vicina area di Punta bianca, di notevole pregio naturalistico.

Negli scorsi anni Lei stesso, come anche il suo Assessore Croce ed i vertici dell’Esercito, avevate dichiarato ampia disponibilità ad individuare una nuova area dove effettuare le esercitazioni; ma ad oggi non si è visto nulla!

In questo mese di ottobre ricorre il ventesimo anniversario della presentazione, presso gli uffici dell’Assessorato al Territorio ed Ambiente, della richiesta di istituzione della riserva naturale di Punta bianca. Purtroppo anche questa proposta è ferma, nonostante ci era stato chiesto di modificare i confini dell’area di riserva, in modo tale da tenere fuori il poligono di tiro.

Foto: Facebook