Brutta vicenda ad Avola, nel Siracusano, dove è stato arrestato il19enne Samyr Lamloumi, che si trovava già ai domiciliari. L'accusa, per lui, è di tentata estorsione ai danni di una coetanea. I due si erano conosciuti un anno fa, poi lui aveva ottenuto il numero della giovane e l'aveva convinta ad inviargli alcune foto intime. Ricevuti gli scatti attraverso WhatsApp,

Lamloumi aveva iniziato a ricattarla: se non gli avesse dato del denaro o non gli avesse fatto dei regali, lui avrebbe divulgato quelle fotografie compromettenti. La vittima, tuttavia, non si è lasciata intimidire e ha denunciato tutto al commissariato locale.