Foto di Giuseppe SchillaciAnche stamattina sta continuando la modesta attività stromboliana al Nuovo Cratere di Sud-Est dell’Etna. Le esplosioni avvengono ad intervalli di pochi secondi, ed alcune lanciano materiale piroclastico incandescente anche sui fianchi del cono del Nuovo Cratere di Sud-Est dell’Etna. Dal mattino del 6 febbraio 2014 invece non sono più avvenute significative emissioni di cenere. La colata di lava, emessa da due bocche effusive alla base orientale del cono del Nuovo Cratere di Sud-Est dell’Etna, contina a riversarsi sulla parete occidentale della Valle del Bove. A partire dalle ore notturne, l’ampiezza media del tremore vulcanico sta mostrando un  lento aumento. Ad illustrarlo sono gli esperti della Sezione di Catania dell’INGV.

Peppe Caridi