Non potete ancora cliccarci sopra, ma il tasto Non mi piace è ormai una certezza. A dirlo è Mark Zuckerberg in persona, fondatore e Ceo di Facebook:

Ci chiedete da tempo di introdurre il pulsante Non mi piace e abbiamo deciso di ascoltarvi. (…) Stiamo lavorando per soddisfare le esigenze dei nostri utenti.

Il social network più utilizzato è quindi al lavoro su questa nuova funzionalità: Faebook, però, non vuole dare ai suoi utenti uno strumento per esprimere giudizi negativi, bensì un modo per esprimere empatia e vicinanza per i post che veicolano un messaggio per il quali il 'mi piace' può essere fuori luogo.

Molte volte, infatti, i nostri contatti condividono aggiornamenti di stato o link in riferimento a episodi drammatici, per i quali sembra poco opportuno esprimere un apprezzamentoLa sfida, quindi, è in mano agli sviluppatori, che dovranno trovare un modo per evitare che gli utenti facciano abuso di questo nuovo pulsante.