I 10 falsi miti sul cibo da sfatare. Probabilmente sono molti di più, ma biologi e nutrizionisti hanno unito le forze per stilare questa piccola classifica da tradurre in comportamenti più corretti a tavola. Ecco le 10 false credenze da demolire:

1. Il cioccolato non fa male
Abbiamo sempre creduto che il cioccolato facesse ingrassare e che fosse dannoso per la salute. In verità quello con cacao al 75% porta innumerevoli benefici alla pressione arteriosa se consumato in quantità di 5-10 grammi al giorno.

2. Il burro non è più calorico dell’olio
Il burro contiene circa il 20% in meno di calorie rispetto all’olio. L’importante è consumarne al massimo 10 grammi al giorno perché è ricco di grassi saturi.

3. Mangiare carote crude non dona una splendida abbronzatura
Le carote contengono il betacarotene, la sostanza che dona un’abbronzatura perfetta. Questa viene assimilata al 95% in più se le carote sono cotte brevemente e condite con poco olio.

4. L’ananas non brucia i grassi
Non esiste nessun alimento capace di bruciare i grassi. L’unica soluzione per perdere peso è praticare una regolare attività fisica e assumere cibo nelle giuste porzioni e con la giusta frequenza.

5. Gli integratori non riducono il rischio di cancro
Gli integratori sono fonti concentrate di nutrienti o altre sostanze con qualità nutrizionali o fisiologiche, ma non riescono a combattere una malattia tanto aggressiva come il cancro. È sempre bene seguire una dieta ricca di frutta e verdura per tenere sotto controllo la propria salute.

6. Lo zucchero di canna integrale non è più salutare di quello bianco
Le due qualità di zucchero hanno le stesse kilocalorie e la stessa quantità di minerali come il calcio, il ferro e il potassio. Non è assolutamente vero, dunque, che lo zucchero di canna è molto più salutare di quello bianco.

7. Per dimagrire non bisogna eliminare i carboidrati
Eliminare pane e pasta dalla dieta porta a una riduzione della massa muscolare e quindi del metabolismo basale. In un primo momento sembrerà che si perde peso facilmente, ma allo stesso tempo si avrà la tendenza a ingrassare con rapidità.

8. Non sempre ciò che è naturale fa bene
I prodotti naturali, si sa, sono un toccasana per la salute rispetto a quelli modificati o trattati chimicamente. Non sempre però naturale è sinonimo di benefico. L’acrilammide, ad esempio, viene prodotta naturalmente durante la cottura delle patate ed è una delle sostanze più cancerogene al mondo.

9. Il latte non fa ingrassare
Il latte intero contiene solo il 3,5% di grassi. La scrematura riduce notevolmente la quantità di lipidi e di conseguenza non fa assolutamente mettere su peso. È l’ideale per gli sportivi poiché contiene proteine di alta qualità.

10. Gli spinaci non sono la verdura che contiene più ferro
Gli spinaci contengono ferro, ma è combinato anche con altre sostanze che ne limitano l’assorbimento.