PALERMO – Benzinaio sotto choc per quanto avvenuto questa notte nel distributore Eni che si trova in viale Regione Siciliana, più precisamente all'altezza di via Trabucco. Dapprima i "clienti" – si fa per dire – hanno fatto il pieno, ma al momento di pagare si è scatenata un'assurda follia.

Tre uomini, arrivati sul posto a bordo di un'auto scura, hanno massacrato di botte il malcapitato benzinaio, poi si sono concentrati sugli erogatori del carburante e sulle macchinette con cui si effettuano i pagamenti. Prima di fuggire, dunque, i malviventi hanno seminato panico e distruzione.

La vittima, fisioloficamente sotto choc, a quel punto ha allertato la polizia. Agli agenti delle volanti l'uomo, visibilmente contuso in diverse parti del corpo, ha raccontano i tragici momenti in cui, suo malgrado, è stato inerme protagonista. La ricerca dei responsabili è subito cominciata; le indagini della polizia si avvalgono anche delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza dell'impianto.