È PARTITA IERI SERA LA MANIFESTAZIONE ENOGASTRONOMICA SCALE DEL GUSTO PER VIVERE RAGUSA IBLA IN TUTTI I SENSI. GRANDE SUCCESSO CON DUE SOLD OUT PER LE PRIME CENE A CURA DEGLI CHEF DIGRANDI E FAILLA. PARTECIPATISSIMI I TOUR DELLE SCALE ALLA RISCOPERTA DEI LUOGHI DELLA MEMORIA TRA I BANCHI DI PRODOTTI E PRODUTTORI.

RAGUSA – Su e giù per le scale, alla scoperta dei luoghi e dei sapori. Ha preso il via ieri sera, con una buona partecipazione di pubblico, la prima delle tre giornate di “Scale del Gusto” che fa vivere Ragusa Ibla in tutti i sensi. Un’esperienza da vivere riscoprendo il nostro territorio ma anche le sue straordinarie eccellenze enogastronomiche che, anche grazie agli chef stellati e a quelli della new generation, connotano un’area particolarmente vocata. Si inizia con il percorso “prodotti e produttori” che nei propri banchi espongono il meglio delle produzioni tipiche, dai salumi al formaggio, dalle birre artigianali ai panini gourmet, dall’olio al miele, solo per fare qualche esempio di produzioni particolarmente apprezzate dai numerosi visitatori e da tanti turisti stranieri sorpresi di scoprire “con gusto” un percorso che abbraccia più monumenti patrimonio dell’Umanità facenti parte della Heritage List Unesco.
“Scale del Gusto” ha già registrato tutti sold out per i propri eventi, dalle masterclass dedicate al vino con i sommelier Ais al percorso tra le cantine proposto da “Le strade del vino Cerasuolo Docg” al primo dei “Talk & Food” che ieri sera ha visto protagonista lo chef stellato Claudio Ruta del ristorante La Fenice in dialogo con la giornalista Gianna Bozzali. Ed ancora le buonissime cene con gli chef, anch’esse in sold out con i piatti preparati dallo chef Gianni Digrandi del ristorante La Rosada e serviti nella suggestiva terrazza panoramica del belvedere della chiesa di Santa Maria delle Scale, e con l’altra cena preparata dallo chef Marco Failla del ristorante Atmosphere all’interno di Palazzo Cosentini (quest’ultima organizzata con la collaborazione di Pressh24 così come i talk). Due viaggi sensoriali che hanno trovato un riscontro totalmente positivo tra i commensali. Oggi si riprende con altrettante cene e con altri importanti chef del panorama regionale.
Grande attesa per i “Tour delle Scale” dopo il successo di ieri pomeriggio. Vera e propria riscoperta dei sapori e delle storie secolari legate al nostro territorio con guide multilingua apprezzatissime anche dai numerosi turisti stranieri. Spazio alle 19:00 alla masterclass dedicata al Cerasuolo di Vittoria con una degustazione a cura di Giovanni Carbone e Salvo Di Bella; a seguire, alle 21:00, altra masterclass ma questa volta dedicata al Ragusano D.O.P. con degustazioni e abbinamenti con erbe aromatiche e birre arigianali a cura del CoRFiLaC. Entrambe le masterclass saranno ospitate all’interno di Palazzo Cosentini. Attenzioni dedicate anche ai più piccoli con il laboratorio “La fabbrica dei biscotti” a cura del Moica Ragusa che tornerà questa domenica. Oggi sarà invece organizzato il laboratorio “La vecchia fattoria” a cura del CoRFiLaC che sarà l’occasione per i più piccoli di creare vere caciotte con le proprie mani.
Organizzata nei minimi dettagli anche la giornata di domani, domenica 21 ottobre, che darà spazio, durante il pomeriggio, agli incontri a Palazzo Sortino Trono dedicati alle 18:00 all’olio d’oliva, per conoscerne i segreti e le strategie di sviluppo dell’oro verde della nostra terra. Alle 20:00, invece, sarà tempo per il “Talk & Food” con gli chef Giuseppe Causarano e Antonio Colombo che saranno poi protagonisti della cena a Palazzo Cosentini mentre a Largo Santa Maria, per la cena con vista, ci sarà lo chef Riccardo Cilia. La giornata di domenica si chiuderà con un incotro culturale presso il palazzo Cosentini. Alle ore 22:00 verrà proiettato il film “Terramatta” di Costanza Quatriglio e prodotto da Chiara Ottaviano. Il cibo e le sue eccellenze vissute come emozioni che posso portare piacere e sensazioni uniche, questo è uno degli scopi di “Scale del Gusto” manifestazione promossa dall’associazione di promozione turistica Sud Tourism, con il patrocinio del Comune di Ragusa e il supporto di vari sponsor e partner.