Due imprenditori sono stati arrestati nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Agrigento su forniture all’Azienda sanitaria provinciale, in particolare di arredamenti per gli ambulatori e di gas medicale, per un importo di oltre 11 milioni di euro e per cinque anni. Il Gip Alberto Davico, su richiesta del procuratore aggiunto Ignazio Fonzo e del sostituto procuratore Giacomo Forte, ha disposto gli arresti domiciliari per Anna Licitra, 57 anni, di Nicosia (Enna), e Corrado Di Salvo, 49 anni, di Agrigento.

[Continua la lettura dell’articolo]