La voracità dei partiti politici non ha limiti. In attesa di approvare la ‘riforma’ delle indennità dei parlamentari nazionali, ieri, è andato in scena un blitz. Ovvero i finanziamento dei gruppi parlamentari di Montecitorio e di Palazzo Madama. Quello che è avvenuto, considerata la crisi che attraversa il nostro paese, ha dell’incredibile. Alla Camera dei deputati hanno deciso di foraggiare i gruppi parlamentari con ben 35 milioni di euro. Al Senato i senatori hanno deciso di spartire, sempre tra i gruppi parlamentati, 22 milioni di euro.

[Continua la lettura dell’articolo]