«Il messo inviato dai commissari del Comune ha bussato alla porta di casa della famiglia Riina, in vicolo Scorsone, e ha mostrato una cartella di pagamento. Non era mai accaduto»: si legge così sulle pagine di Repubblica, in un articolo che riporta la vicenda.  Il messo inviato dal Comune si è presentato presso l'abitazione, ma nessuno ha voluto ricevere l'avviso di pagamento.

«A Corleone, dopo lo scioglimento del Comune, sono arrivate tre commissarie – scrive La Sicilia -: Giovanna Termini, Rosanna Mallemi e Maria Cacciola. Sono loro ad aver firmato gli avvisi di pagamento per i Riina e per tutti gli altri morosi eccellenti: i Provenzano, i Lo Bue, i Grizzaffi».