PRIMA SERATA DI IBLA CLASSICA INTERNATIONAL. DOMENICA 20 OTTOBRE, ALLE ORE 18.00, AL TEATRO DONNAFUGATA DI RAGUSA IBLA, IL CONCERTO DEDICATO AL GALA DELLA LIRICA. SUL PALCO IL SOPRANO MANUELA CUCUCCIO, IL BARITONO FRANCESCO VERNA, IL MEZZO SOPRANO SABRINA MESSINA, ACCOMPAGNATI DALLA PIANISTA ANNAMARIA CALÌ. 

 

RAGUSA – Il Gran Galà della Lirica apre la sedicesima stagione di Ibla Classica International. Domenica 20 ottobre, alle ore 18.00, al Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla, il concerto di apertura del nuovo cartellone di concerti 2019-2020, con la direzione artistica di Giovanni Cultrera, e l’organizzazione dell’associazione Agimus, presieduta da Marisa Di Natale. 

La Musica incontra il Gusto: Ibla Classica International sceglie come data di inizio la domenica di Scale del Gusto, altra manifestazione di grande interesse del quartiere barocco, che abbina il cibo all’arte: perché la gande musica contribuisce saldamente alla ricchezza e bellezza del territorio e Ibla Classica Intrernational è caposaldo dell’intera offerta culturale della città.

Sul palco del Teatro Donnafugata il soprano Manuela Cucuccio, il baritono Francesco Verna, il mezzo soprano Sabrina Messina, accompagnati dalla pianista Annamaria Calì. 

Il repertorio della serata vedrà l’esecuzione di: “Ricordati di me” di Tosti; “Habanera” dalla Carmen di Bizet; “L’Aprile” di Tosti; “Intermezzo” dalla “Cavalleria Rusticana” di Mascagni; “Soave sia il vento” da “Così fan tutte” di Mozart. Ancora: “Tel dissi, Lodoletta” da “Lodoletta”di Mascagni; “Una voce poco fa” da “Il barbiere di Siviglia” di Rossini; “Je veux vivre” da “Roméo et Juliette” di Gounod; “Fantasia” da “Racconti di Hoffmann” di Offenbach; “Là ci darem la mano” dal “Don Giovanni” di Mozart; “Vien Mallika” da “Lakmé” di Delibes; “I te vurrìa vasà” di Di Capua; “Non ti scordar di me” di De Curtis, “Tu che m’hai preso il cuor” da “Il paese del sorriso” di Lehàr. 

Il soprano Manuela Cucuccio ha iniziato la sua carriera a 20 anni col debutto ne La Rondine di Puccini (Bianca) al Luglio Musicale Trapanese. Tra le sue partecipazioni: Le nozze di Figaro (Susanna) di Mozart al Teatro Massimo Bellini di Catania, Un ballo in maschera di Verdi (Oscar) al Teatro delle Erbe di Milano e al Teatro Massimo Bellini di Catania, La serva padrona (Serpina) a Catania, Don Giovanni (Zerlina) a Danzica per il Mozartiana Festival della Polonia, tournée di concerti in Romania, Il Turco in Italia (Donna Fiorilla), Soprano solista nei Carmina Burana, nel Requiem di Mozart e nel Magnificat di José Cura al Teatro Massimo Bellini di Catania.

Il baritono Francesco Verna è stato molto applaudito al Maggio Musicale Fiorentino nel “Cappello di Paglia di Firenze” (Emilio), per la direzione di Sergio Alapont e la regia di Andrea Cigni, si è quindi esibito al Carlo Felice di Genova  in Enrico ne “Il Campanello” e Marcello ne “La bohème”, diretto da Marco Guidarini, “Roméo et Juliette” (Mercutio) per la direzione di Fabio Luisi e la regia di Jean-Louis Grinda e “Turandot” (Ping). Nei mesi scorsi ha nuovamente interpretato il personaggio di Mercutio nel “Roméo et Juliette” al Teatro Comunale di Sassari e, in dicembre, è stato Ping nella “Turandot” e Masetto nel “Don Giovanni” al Teatro Carlo Felice di Genova.  Fra gli ultimi impegni, “Falstaff” (Ford) a Sassari e a Jesi, e il debutto all’Arena di Verona come Morales in “Carmen”. 

Il mezzosoprano Sabrina Messina, si recente, ha collaborato come ospite in diverse manifestazioni accompagnata dall’ Orchestra dell’ Ersu di Catania (Orchestra Universitaria Catania); ha partecipato da solista e corista a diverse produzioni, come “Historia di Baltazar” di G. Carissimi, “Judith sive Bethulia liberata” di M.A. Charpentier, “Messe solennelle” di G. Rossini. Protagonista in diverse opere liriche, tra cui il Duello Comico di Paisiello presso il Palazzo Biscari di Catania, il Flaminio di Pergolesi presso il Palazzo della Cultura Di Catania, e l’anno successivo presso il Chiosco dei Gesuiti di Noto, in occasione del Festival Internazionale del Barocco. E’ stata anche Flora nell’Opera lirica Traviata di G. Verdi per conto del Festival Lirico Internazionale Taormina Opera Stars presso il Teatro Antico di Taormina (Regia M° Enrico Stinchelli- Direzione d’Orchestra M° Silvia Casarin Rizzolo) e ha debuttato nell’Opera Lirica Cavalleria Rusticana di P.Mascagni presso il Teatro Antico di Taormina, nel ruolo di Lola, per conto del medesimo festival lirico  diretto dal M° Davide Dellisanti con la Direzione d’Orchestra del M° Mariano Patti e Regia del coreografo,regista e ballerino internazionale Lino Privitera. 

 

La serata sarà conclusa con il consueto appuntamento con il “Dopo Teatro Cocktail”. Per info: 338.4339281 o le pagine web www.agimusragusa.it e www.iblaclassica.it.