Il Museo internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino resterà aperto domenica 8 dicembre, dalla 10 alle 14.
Sarà possibile visitare la più vasta e completa collezione di tipo palermitano, catanese e napoletano e i numerosi materiali utilizzati nelle altre tradizioni del teatro di figura che sono state dichiarate dall’Unesco Capolavori del patrimonio orale e immateriale dell’umanità.
Oltre all’opera dei pupi siciliani, sono in esposizione il Ningyo Johruri Bunraku giapponese, il Wayang Kulit indonesiano, lo Sbek Thom cambogiano, il Namsadang Nori – Kkoktu-gaksi Norum coreano, il Karagöz turco e le Rūkada Nātya dello Sri Lanka.
Infine, da non perdere, le marionette d’artista di Enrico Baj, Tadeuz Kantor e Italo Calvino.