Dilaga sempre di più la moda dell'igiene "etica": per praticarla, bisogna accantonare bagnoschiuma e shampoo, lavansdosi sempre più di rado. La tendenza "Unwashed", nata negli Stati Uniti, include una doccia a settimana o una lavata di capelli ogni 10 giorni, possibilmente con prodotti alternativi a quelli che si usano di solito.

Da qualche tempo, anche gli europei sembrano voler abbracciare questa moda, come evidenzia il settimanale francese "L'Obs". Si può decidere di non lavarsi, seguendo tempi diversi a seconda dei propri desideri. I seguaci dell'Unwashed si lavano meno per rispettare l'ambiente, ma anche per combattere lo spreco di acqua e l'inquinamento.

Fulco Pratesi, ex presidente del WWF, ha spiegato al Corriere della Sera: «Altro che una settimana: un bagno ogni dieci giorni, almeno d’inverno, è sufficiente». «Ascelle, piedi e parti intime – precisa – bisogna lavarli quasi ogni giorno. E per evitare di puzzare si deve anche stare attenti a ciò che si mangia, evitando aglio e cipolla». «C'è chi mi ha preso in giro per la mia scelta di lavarmi poco, – aggiunge Pratesi – ma in questi anni tanti mi hanno scritto per farmi i complimenti e dirmi che ho ragione. Se sei sano e vivi una vita semplice qualche doccia in meno non è un problema».