Duemila lavoratori dell’Azienda foreste saranno sospesi dalla loro attività di lavoro nell’area boschiva della provincia di Messina a causa della mancanza di risorse provenienti dalla Regione Siciliana. Da oggi i boschi messinesi rimarranno incustoditi, è la denuncia dei sindacati di categoria che annunciano per lunedì (22 luglio), dalle 10, una manifestazione sotto la sede dell’Azienda Foreste in via Giordano Bruno a Messina.

[Continua la lettura dell’articolo]