ImmagineNulla si crea, nulla si distrugge, nulla si butta nella pattumiera! Il caffè, secondo solo al petrolio negli scambi commerciali, si riscopre elemento dai mille usi e consumi nell’arte del riciclo. In tale attività, i fondi di caffè, detti bratta del caffè, danno il meglio di sé. Posizionati in una piccola vaschetta o in un vasetto, assorbono i cattivi odori dal frigorifero e dal congelatore. I recipienti contenti qualche cucchiaino di fondi, vanno lasciati aperti e il loro contenuto va di tanto in tanto sostituito quando comincia a perdere efficacia. Per migliorare la profumazione, ai fondi si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale (ad esempio alla menta) che conferirà all’elettrodomestico un odore fresco.

FONDI 4Lo stesso discorso vale per i posaceneri: inserendo pochi fondi in essi, si contrasterà il fastidioso odore delle cicche di sigaretta abbandonate. Lasciati asciugare, i fondi possono essere utilizzati per creare undeodorante per auto in grado di assorbire i cattivi odori e l’umidità. Inseriteli in una retina PER confetti, richiudendola con un nastro per formare il sacchetto oppure, in alternativa, utilizzate la punta di un vecchio paio di collant. I fondi di caffè sono ideali per bloccare l’invasione di formiche e lumache nel vostro giardino: per le prime, posizionate il fondo direttamente nella fessura da cui entrano o in prossimità del formicaio; per le seconde, basta spargere i fondi per terra. I fondi sono utili nella coltivazione dei funghi e degli ortaggi in generale, arricchendo il terreno con minerali come potassio, fosforo, rame e magnesio; mentre per evitare che il gatto urini proprio dentro i vasi, spargete su di essi e sui fiori bucce d’arancia e fondi.

Per tingere una vecchia maglietta scoloritaoppure per dare una parvenza di antico ad un quadro, un mobile o un oggetto in gesso, diluite il fondo ed utilizzate il liquido per macchiare l’oggetto, aiutandovi con una spugnetta o con l’estremità di uno straccio. Otterrete un effetto marrone anticato da usare per lavori di decoupage, potrete conferire a filati e tessuti tonalità calde o un ricercato effetto invecchiato, fissando il tutto con un phon e spazzolando per eliminare la polvere. I fondi, cosparsi sulla cenere del camino, ne facilitano la rimozione, facendo in modo che essa non si sollevi al momento di agire con secchio e paletta. Strofinando i fondi di caffè sul pelo del vostro cane dopo il bagno, avrete un ottimo repellente per le pulci (il pelo dovrà essere spazzolato una volta asciutto).

FONDI 2I fondi eliminano i graffi e le rigature dai mobili in legno, eliminano le macchie dai mobili e dai pavimenti, soprattutto se si tratta di macchie provocate da liquidi dolcificanti, bibite gassate o sciroppi. Inumidite un panno morbido, passatelo prima sui fondi e poi strofinatelo delicatamente sulle superfici da trattare. Al contrario di ciò che si dice, buttare i fondi di caffè nel lavello non intasa le tubature, ma le libera! Dopo aver lavato la vostra caffettiera, buttate semplicemente ciò che resta nel lavello e fate scorrere un po’ di acqua calda. Questo manterrà le tubature pulite e eviterà la formazione di cattivi odori! Sempre in tema di cattivi odori, un uso molto semplice e pratico dei fondi del caffè è questo: lasciate una tazzina di fondi di caffè vicino al lavandino della cucina e usatelo per strofinarvi le mani dopo aver toccato cibi maleodoranti come aglio e cipolle.

Caterina Lenti