1082903_535772686490294_1591240269_nDalla notte scorsa un gruppo di attivisti NoMuos sta occupando l'aula consigliare del municipio di Niscemi.

Motivo scatenante della protesta è la revoca da parte della Regione Sicilia dei provvedimenti che bloccavano (almeno sulla carta) le autorizzazioni per la realizzazione dell'impianto radio degli USA in contrada Ulmo.

Si tratta di una protesta rivolta sia alla regione che allo stato colpevoli, secondo i manifestanti, di svendere la salute dei propri cittadini e la libertà sovrana ad un altro stato.
 

Ci sentiamo soli, il governo ci ha abbandonati” – dice Laura Militello, attivista No Muos.

Il governatore replica puntando il dito sui conti della regione e sottolineando che una eventuale mancata revoca allo stop sarebbe costata 18 miliardi di dollari di penale da pagare agli Usa.
Dopo il parere positivo a procedere espresso dall'Istituto Superiore della Sanità, infatti, non vi erano più strade da seguire per bloccare i lavori, ribadisce Crocetta.

La situazione è complessa.
Qual'è la vostra opinione a riguardo?