Molti di noi ci dimentichiamo e sottovalutiamo l'importanza di tenere sotto controllo le unghie dei piedi.  Se queste hanno un problema spesso lo trascuriamo. Quello che molti non sanno, però, è che le unghie dei piedi rivelano il nostro stato di salute. 

Quando il loro aspetto cambia è indicativo di una  patologia spesso asintomatica e che tenderà a manifestarsi solo molto tempo dopo.

Per questo infatti è importante imparare a riconoscere i segnali che ci inviano le unghie dei piedi. 

Se le unghie dei piedi sono gialle possono essere associate all’uso di smalti scadenti, ma possono anche essere la spia di qualche problema a carico dell’apparato respiratorio o del sistema linfatico. 

Se le unghie dei piedi sono spesse può infatti trattarsi di una deformazione legata all’invecchiamento delle unghie o all’utilizzo di scarpe sbagliate. Ma  possono indicare anche una cattiva circolazione sanguigna.

Se le unghie dei piedi sono rigate possono indicare disfunzioni renali, carenza di ferro o infezioni in corso. 

Se le unghie dei piedi si spezzano potrebbero significare una carenza di ferro o disfunzioni della tiroide, disturbi renali e problemi circolatori. 

Se le unghie dei piedi sono bianche possono segnalare anemia, disfunzioni epatiche o renali. Se sulle unghie compaiono delle linee bianche potrebbe trattarsi di un problema cardiaco. 

Se le unghie dei piedi sono scure possono essere ricondotte ad una serie di disturbi. Piccole emorragie al di sotto della lamina, causate da microtraumi. Se queste non scompaiono potrebbero celare un neo, il rischio di melanoma per i nei sotto le unghie è più alto che in altre parti del corpo quindi meglio correre ai ripari in questo caso. 

Se le unghie dei piedi cadono siamo in presenza di un’intossicazione grave da farmaci o patologie che bloccano temporaneamente l’afflusso di sangue alle dita o legate al mal funzionamento della tiroide.