Respinta la nuova richiesta di sospensiva cautelare avanzata dalla Scatur srl, proprietaria dell’immobile. L’ecomostro dovrà essere abbattuto entro il 6 giugno.

[Continua la lettura dell’articolo]