Violenta rapina ai danni di un'anziana di Licata. Due coniugi si sono presentati alla porta dell'anziana vedova con un'accetta in pugno, facendosi aprire con un pretesto: hanno fatto irruzione e, minacciandola, si sono fatti consegnare tutto il denaro che aveva, cioè 100 euro.

I due sono scappati via e la vittima ha subito chiamato i soccorsi. I carabinieri sono giunti sul posto e hanno prestato soccorso, quindi hanno effettuato un sopralluogo sulla scena del crimine, raccogliendo tutti gli elementi necessari per le indagini. 

Sulla base del racconto dell'anziana, sono stati fermati due coniugi licatesi: i carabinieri hanno localizzato e perquisito la loro abitazione, trovando l'accetta utilizzata per la rapina. Per loro sono scattate le manette: l'accetta è stata sequestrata e i due sono stati condotti in carcere.