geranio

Uno studio condotto dall'Istituto Helmholtz Zentrum, centro di ricerca tedesco per la salute ambientale, pubblicato sulla rivista Plos On, dimostra che il geranio è un’arma contro l’Hiv.

I test condotti in laboratorio hanno rivelato, infatti, che l'estratto della radice del Pelargonium sidoides sarebbe in grado di inattivare il virus dell'Aids e impedire il suo accesso nelle cellule, evitando  l'infezione.Gli esperti hanno scoperto che il geranio contiene i polifenoli, delle sostanze  in grado di bloccare la replicazione del virus, impedendo che infetti le cellule del sangue. Secondo gli scienziati, l'estratto di radice previene l'infezione da Hiv, in particolare di Hiv-1, il virus più comune nell'uomo, riuscendo ad inattivarlo.

Bisogna precisare però che, il meccanismo d'azione della radice, è distinto da quello dei farmaci antiretrovirali, rendendo l'estratto un nuovo potenziale medicinale da affiancare a quelli già in uso.