Il disegno di legge presentato all’Ars dal gruppo parlamentare lista Musumeci per agevolare gli indigenti affetti da cancro che intendono curarsi on il ‘metodo Di Bella’ fa seguito a un ordine del giorno approvato dallo stesso Parlamento dell’Isola. La lodevole iniziativa, di certo mal vista dai ‘parrucconi’ della medicina ufficiale del nostro Paese, non è solo un premio al grande scienziato siciliano, ma un’opportunità per i malati.

[Continua la lettura dell’articolo]