L'estate si avvicina e nel corso della bella stagione non c'è niente di meglio che godersi un buon gelato. Anche quest'anno non mancano le novità, tra nuovi gusti e proposte adatte a ogni tipo di consumatore, ma c'è anche una new entry molto speciale, che parla siciliano: si tratta di una macchina per fare il gelato che è stata brevettata in Emilia Romagna, ma nasce da un know how interamente palermitano. Ad aver ispirato il progetto di questa macchina, che produce un gelato sostenibile, quasi a impatto zero, è stato il maestro gelatiere Antonio Cappadonia, originario delle Madonie. Il funzionamento trae spunto dalla tradizione: questa macchina per il gelato riproduce in modo fedele il movimento del braccio del gelatiere di un tempo – quando non c'era l'energia elettrica e i gelati si facevano a mano – consentendo di eliminare lo spreco di acqua e ridurre del 75% il consumo di energia. 

GUARDA IL VIDEO