Aveva piazzato un magnete sul contatore dell'Enel per abbattere i costi in bolletta. Lo stratagemma, ovviamente illegale, è stato scoperto dai carabinieri: così sono scattate le manette per Giuseppe Gioacchino Di Falco, commerciante di 35 anni di Palma di Montechiaro (AG), arrestato per furto di perenergia elettrica.

I militari, con la collaborazione dei tecnici verificatori della società Enel Distribuzione, hanno ispezionato la macelleria dell'uomo, che si trova nel centro della cittadina, per verificare la corretta erogazione e pagamento dell'energia elettrica.

Durante gli accertamenti è emerso che il commerciante aveva posizionato un magnete proprio sopra il contatore. L'uomo è stato fermato e posto ai domiciliari, in attesa dell'udienza di convalida. Secondo un tecnico del settore, i magneti hanno un costo compreso tra 500 e 1500 euro e non necessitano dell'intervento di un elettricista per essere collocati.