Arrestato a Marsala con l'accusa di omicidio il 79enne Mariano Impellizzeri. Secondo gli investigatori ha accoltellato alla pancia  C.R. e C.G.S, padre e figlia di 89 e 57 anni, che sono ancora in pericolo di vita. La causa scatenante della violenta reazione avrebbe radici in alcune credenze popolari, relative al malocchio: Impellizzeri attribuirebbe le sfortune e i problemi di salute della moglie malata ad alcune vecchie fatture che un'appartenente alla famiglia delle vittime gli avrebbe fatto anni fa.

Dopo aver colpito le vittime, si è dato rapidamente alla fuga con la sua auto, ma la sua corsa è terminata contro un palo. Ad impedirgli di scappare è stato il figlio della donna accoltellata, che si è introdotto dentro l'abitacolo. Una volta fermato, Impellizzeri ha tentato comunque il tutto per tutto, estraendo una pistola a gas, con cui ha cercato di colpire il figlio della vittima, che ha scansato il pallino in acciaio. I carabinieri, giunti sul posto, lo hanno arrestato. Le vittime, trasportate all'ospedale Paolo Borsellino, sono state sottoposte a un intervento chirurgico, a causa delle gravi e profonde ferite. Per l'aggressore sono stati disposti gli arresti domiciliari.