(Foto di repertorio)

E' scattata alle quattro di questa mattina, presso il porto peschereccio di Trapani, la maxi-operazione che ha portato al sequestro di quasi due tonnellate di pesce congelato: Polizia di Stato, Guardia Costiera e sezione annona dei Vigili Urbani hanno atteso l'arrivo di 6 camion-frigo provenienti da Mazara del Vallo, infiltrandosi tra i pescatori, circondato la zona e bloccato ogni via di fuga.

Il pesce sequestrato sarebbe stato acquistato illegalmente dagli ambulanti per la vendita al dettaglio e rivenduto come appena pescato, mentre si tratta invece di pesce congelato e scongelato in tempi record, violando le procedure che garantiscono una graduale discesa di temperatura ed il rispetto delle norme igienico sanitarie.

Non si esclude la possibilità che il pesce potesse essere scongelato in banchina con l'acqua inquinata del porto. Nel corso del maxi blitz a Trapani, oltre al sequestro di grandi quantità di pescato, sono anche stati effettuati controlli sugli ambulanti, per verificare la tracciabilità del pescato.