CatturaAncora freddo e instabilità al Sud, con abbondanti nevicate sui rilievi (la Sila è letteralmente sommersa) e temperature tipicamente invernali: il ciclone posizionato nel mar Jonio è scivolato verso Sud nei pressi del nord Africa, come possiamo osservare dalle immagini satellitari, e anche oggi la Regione più fredda d’Italia è stata la Calabria con temperature massime di +12°C a Vibo Valentia, +13°C a Cosenza e Catanzaro, +15°C a Reggio Calabria e Crotone. Molto più caldo al nord, in dov’è stato un fantastico sabato di sole: +23°C a Bolzano,+19°C a Genova e Cagliari, +18°C a Trieste e Alghero, +17°C a Roma, Verona, Pisa, Aosta, Grosseto e Olbia, +16°C a Cuneo, Firenze, Aviano, Brescia, Treviso, Milano, Parma, Torino e Venezia. Una situazione che si riproporrà quotidianamente nei prossimi giorni, mentre al centro/nord continuerà a fare caldo con sole pieno ma al sud insisterà il maltempo senza alcuna tregua, a causa di un costante respiro freddo e instabile proveniente dai Balcani che alimenterà piogge, temporali e nevicate sui rilievi già da domani, domenica 9 marzo, e poi anche nei primi giorni della prossima settimana. Le Regioni più colpite saranno ancora Calabria e Sicilia, ma lunedì il maltempo interesserà anche tutto il medio/basso Adriatico, tra Abruzzo, Molise e Puglia. Per monitorare la situazione in diretta potete scorrere le nostre news in tempo reale e le pagine del nowcasting: satellitisituazionefulminazioniradar e webcam. Sulla nostra pagina di facebook trovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione. Se volete, scriveteci e inviateci le foto anche all’indirizzo di posta elettronica, redazione@meteoweb.it.

Peppe Caridi