I corpi senza vita di una coppia di coniugi sono stati trovati a Catania all'interno della loro abitazione di via Lecce. Stando alle prime ricostruzioni, sarebbe stato un caso di omicidio-suicidio: l'uomo, dell'età di 82 anni, avrebbe sparato alla moglie con un'arma che deteneva legalmente, che poi avrebbe rivolto anche contro se stesso, suicidandosi. 

Ad avvisare le forze dell'ordine sarebbe stato un familiare dei due, allarmato dal fatto che entrambi non si fossero presentati a una visita medica: sul posto sono giunti gli agenti della squadra mobile della Questura, il medico legale e il magistrato di turno. L'ottantaduenne, un ex trasportatore, avrebbe ucciso la moglie, un 81enne costretta a letto per i postumi di una frattura, ma l'aesatta dinamica dell'episodio è ancora da chiarire. Si attendono i risultati dei rilievi del medico legale e della polizia scientifica.