NAUGURAZIONE: Venerdì 8 settembre alle ore 17:00.

Mostra dal 8 al 22 settembre 2017.

Orari di apertura: dal lunedì al venerdì: 9:30-13:00 / 16:00-19:00

Palazzo Jung, Città Metropolitana di Palermo – Via Lincoln, 71 Palermo
Ingresso gratuito.
_______________________________________________
La mostra prevede l'esposizione di trenta opere di vario formato, che l'artista Di Girolamo ha realizzato nell'arco di 5 anni, dal 2012 al 2017. Sono dipinti dedicati alla città di Palermo, come "Vucciria# Tribute to Renato Guttuso" e "Traffico". 
Fra le opere di grande formato anche "Ballarò" e "Zattera di Lampedusa".
Questa produzione pittorica raccoglie quindi la
sperimentazione iniziale, la ricerca artistica e la
distintiva cifra stilistica. Dalla mostra a due con La Vucciria del Maestro Renato Guttuso, in un confronto artistico
inter-generazionale, che segna un punto di partenza del percorso artistico dell'autore, al caos cittadino dipinto nel quadro "Traffico". 
Ciò che dà l’inizio all’opera di Mauro Di
Girolamo è un’attitudine pulsionale nel ritrarre
una umanità che si strofina, si lacera e si
accarezza, ritratta nel suo intero percorso
millenario, nell’intersecarsi con la sfera
individuale e collettiva.

_________________________________________________
Biografia 
Dipinge fin da bambino, quando mostra la dote innata per la pittura. 
Si diploma all’Accademia di Belle Arti di Palermo in Pittura, e inoltre vi si specializza, dopo aver vissuto e studiato anche al Politecnico di Valencia Facoltà di Bellas Artes, ed è proprio lì che inizia il suo intenso percorso espositivo con la prima mostra personale, curata dall’allora direttore Miguel Guillem Romeu.
Tra il 2012 e il 2013 esegue performances alla Tate Modern di Londra, alla Biennale di Venezia e alla Triennale di Milano. 
Nel 2013 rende omaggio a Renato Guttuso con il proprio quadro “VucciriaTribute#1974_2014”, esposto in un confronto artistico-generazionale con il Maestro.
Attualmente è stato selezionato per una mostra dal titolo “Square Little Worlds” a New York a cura di Adelinda Alegretti, ed è impegnato in mostre collettive e personali per il mondo: dalla prestigiosa mostra personale al Museo del Baile Flamenco di Siviglia, ad una collettiva a tre nello stesso Museo, ed un ’altra collettiva in Australia, in una galleria nei Northen Territory. In Italia, le sue recenti ultime esposizioni sono state a Genova e Bologna. 
È stato cultore della materia in Pittura e Tutor presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo.
Vive tra la Sicilia e la Spagna e, come ha scritto Kurt Grötsch, le sue radici latine impregnano di Mediterraneo la sua pittura che pur attinge a piene mani dal contesto internazionale. 
Nel 2017 viene selezionato per la mostra Energia Creativa “Tra astrazione e figurazione”, mostra collaterale alla Biennale presso Palazzo Albrizzi, (Ve).