olioLe virtù dell’olio extravergine d’olive sono state ampiamente diffuse nel tempo. Eppure, una nuova scoperta fatta in Toscana da un'equipe di ricercatori dell'Università di Firenze, ha dimostrato di recente che l’ “elisir verde” è efficace anche per prevenire l’Alzheimer.

La ricerca è stata pubblicata su Plos One, rivista scientifica tra le più facoltose. 

Mai eliminarlo dunque dall’abituale alimentazione. In Sicilia, è l’alimento principe della dieta mediterranea. Le olive da cui si estrae solitamente maturano ad ottobre. Si dovrà attendere dunque l’arrivo dell’autunno prima della loro racconta e prima che l’elisir arrivi nelle tavole dei siciliani.

Fatto l’olio, tradizione vuole, che si degusti con il pane caldo appena sformato. Il suo sapore, delicato e un po’ pungente, viene così esaltato dalla morbida consistenza del pane. Per i palati più esigenti, il consiglio è quello di degustarlo con il pane nero di Castelvetrano, oggi presidio slow food. Si tratta di un pane, il cui colore deriva dalla materia prima. Si impasta miscelando due farine, quella di grano duro siciliano e quella ricavata da un’antica popolazione di frumento locale, la timiìa, entrambi integrali e moliti con macine a pietra naturali. Ed è proprio grazie alla rarissima timiìa che il pane di Castelvetrano diventa nero e straordinariamente dolce e gustoso, con profumi intensi e un particolare aroma di tostato.

Nella semplicità del prodotto da forno più raro in Sicilia, sarà presto possibile esaltare i sentori del nuovo elisir verde.