Continuano senza sosta le indagini sull’omicidio di Mirco Vicari, il vigile urbano ucciso a Palermo all’interno della sua abitazione in via Scillato 20. Gli inquirenti hanno interrogato i pregiudicati del quartiere Altarello. Si fa sempre più largo infatti l’ipotesi della finta rapina simulata per mascherare una spedizione punitiva nei confronti di Vicari. Il 38enne si occupava, insieme ad una collega, dei controlli nei mercatini rionali della zona sud della città.

[Continua la lettura dell’articolo]