Prima udienza del processo a Nicola Mancuso per l'omicidio di Valentina Salamone (leggi qui), la ragazza di appena 19 anni trovata morta impiccata nel 2010 in una villetta del Catanese con la quale aveva avuto una relazione. In un primo momento era stato chiesta l'archiviazione, ritenendo la morte un suicidio, ma la procura generale di Catania ha avocato a sé l'inchiesta; dopo le perizie i carabinieri del Ris hanno pensato di aver trovato tracce di sangue dell'uomo sotto le scarpe della giovane.

Mancuso, sposato con figli, si è sempre proclamato innocente. L'uomo fu arrestato il 4 marzo 2013 e scarcerato il 28 ottobre successivo dal tribunale del riesame. Attualmente è detenuto per traffico di droga, reato per cui è stato condannato in secondo grado a 14 anni di reclusione.