L'èquipe del Centro cardiologico pediatrico mediterraneo-Bambino Gesù di Taormina ha eseguito, presso il Policlinico di Palermo, un delicato intervento al cuore su un bimbo nato prematuramente. Il piccolo è venuto alla luce alla 25esima settimana di gestazione, con un peso di appena 600 grammi: i medici hanno effettuato una settostomia atriale percutanea, propedeutica per un secondo intervento di "Switch arterioso" (cui il bimbo verrà sottoposto in un secondo momento).

Il piccolo è affetto da una anomalia genetica, la "trasposizione delle grandi arterie", a causa della quale le arterie principali si trovano in posizione invertita rispetto alla norma. L'intervento rappresenta un caso raro nello scenario clinico, sia per le condizioni del bimbo, nato prematuro e con un peso di appena 600 grammi, sia perché non è stato eseguito in una sala di emodinamica, ma lasciando il piccolo nel suo letto.