PALERMO – È in regime di domiciliari, ma viene sorpreso dalla polizia mentre chiacchiera in strada con gli amici. Armando Luisi, 31 anni, è stato arrestato in via Antonio Marinuzzi. Decisivo il braccialetto elettronico, che ha attivato l'intervento dei poliziotti con un "allert". Luisi era recluso in casa dallo scorso luglio, da quando era stato sorpreso dopo avere svaligiato un appartamento. 

Il 31enne è stato notato dalle forze dell'ordine – che lo conoscono bene – mentre parlava con altre due persone all'interno di una macchina. Quando si è accorto di essere stato beccato, è corso verso casa. Raggiunto nel suo appartamento, "con sfrontatezza" Luisi ha negato tutto, dicendo di essersi appena svegliato. Giustificazioni inutili e manette inevitabili.