em_bus_100Ieri sera una decina di giovani ha bloccato a Palermo l’autobus 246 dell’Amat, in via del Vespro, nella zona del Policlinico. Saliti a bordo in quattro, hanno fatto scendere a forza un ragazzo, urlandogli che non avrebbe dovuto commettere “quello scippo” ai danni di una donna. Condotto in una zona poco illuminata, l’hanno picchiato davanti agli occhi atterriti di tre passeggere e dell’autista che nel frattempo erano scesi dal bus. Quando la gang ha sentito le sirene della polizia, si e’ dileguata. Gli agenti non hanno trovato neppure il ragazzo picchiato. Molto provato l’autista dell’autobus, Rosario Conte: “E’ stato terribile – racconta –Inizialmente pensavo che ce l’avessero con me. Soprattutto il sabato sugli autobus succede di tutto. Ci sono linee ormai diventate impossibili. I quattro saliti sull’autobus erano tutti giovanissimi. ‘Non dovevi farlo e per questo ora paghi. Quello scippo non lo dovevi fare. Finalmente ti abbiamo trovato”, hanno gridato al ragazzo. Le tre passeggere sono state soccorse dal personale del 118. Sulla vicenda indaga la polizia.

Ilaria Calabrò