PALERMO – La madre decide di non dargli più soldi per comprare droga, lui s'infuria e le brucia l'auto con la benzina. A quel punto il 24enne G.V. si sente male ed è costretto a ricorrere alle cure dei sanitari del 118; una volta sull'ambulanza, dà fuori di matto e picchia i carabinieri che erano con lui. Alla fine il giovane è stato arrestato per incendio doloso, minacce, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Adesso si trova rinchiuso ai domiciliari a Castelvetrano, nel Trapanese.

È accaduto tutto nei giorni scorsi a Palermo, più precisamente nella zona di corso dei Mille. La donna non ne poteva più delle continue richieste del figlio e ha deciso di dire basta. Il 24enne non ci ha visto più e ha dato fuoco alla sua macchina, una Citroen. In poco tempo il fuoco ha lasciato soltanto fumo e rottami. I residenti della zona hanno chiamato i carabinieri che in pochi minuti hanno rintracciato il ragazzo e lo hanno bloccato. Poi l'epilogo inaspettato.